CIBO E FARMACO SOSTITUTIVO PER LA TIROIDE. Sai quali interazioni ci possono essere!?

La tua #tiroide funziona male e non produci la quantità di ormoni necessari a compiere tutte le funzioni cui sono preposti? Sei dunque in ipotiroidismo? La terapia indicata dall’endocrinologo prevede la somministrazione di Levotiroxina la mattina a digiuno … almeno 45 – 30 minuti prima di assumere qualunque cibo e di fare colazione… ma sai perchè la terapia sostitutiva deve essere fatta così?

Per migliorare l’assorbimento della levotiroxina, che normalmente avviene nell’intestino tenue (digiuno ed ileo) ed in minor parte nello stomaco, che è fortemente influenzato da diversi fattori Quali? A parte le malattie gastrointestinali concomitanti (celiachia,infezione da H.pylori, intolleranza al lattosio, malattie infiammatorie) che possono essere alla base di un malassorbimento della levotiroxina, interferiscono con la sua biodisponibilità: Un aumento del pH gastrico dovuto ad una alterazione della secrezione di acido gastrico, a causa di malattie o per utilizzo di inibitori di pompa protonica; La presenza di tanta fibra insolubile, in genere suggerita per contrastare la stitichezza che sovente si associa all’ipotiroidismo.

La sua presenza , infatti, stimolando la peristalsi intestinale, riduce i tempi di contatto con la mucosa e quindi l’assorbimento; L’assunzione di latte vaccino; L’assunzione di caffè: si suggerisce di far trascorrere un’ora tra i due per non avere interferenze; L’assunzione di integratori di calcio (il carbonato di calcio interferisce con la levotiroxina in forma solida, ma con quella in forma liquida) che dovrebbero essere somministrati a distanza di almeno 4 ore…lo stesso dicasi per gli integratori di ferro; Concomitante assunzione di farmaci quali ad esempio: colestiramina, farmaci contenenti alluminio , salicilati, dicumarolo, furosemide, fenitoina, composti contenenti soia; … e la fretta !

Se si hanno problemi a svegliarsi prima per assicurare la somministrazione a stomaco vuoto e la certezza che questo resti tale per 45 minuti , ci sono studi che confermano che l’assunzione prima di coricarsi possa avere effetti migliori della somministrazione mattutina, soprattutto se si ha poco tempo e si tende, a saltare del tutto la colazione o a protrarla ben oltre i 45 minuti, cosa che in cronico favorirebbe un ulteriore rallentamento della funzione tiroidea e del metabolismo!